Proprietà del curcuma per il nostro organismo


Il curcuma è una spezia di derivazione asiatica, presente in Cina, India e Malesia. Possiede delle enormi capacità benefiche, che possono essere sfruttate per fronteggiare problemi di varia natura, favorendo la guarigione. Proprio per via dei suoi benefici, sono sempre di più le persone ha l’hanno inclusa nella loro dieta. Scopriamo, quindi, anche noi quali sono le proprietà del curcuma e alcuni piccoli consigli su come sfruttarle al meglio.

Le proprietà del curcuma

Il benefici del curcuma sono veramente tanti, tra cui i principali riguardano capacità antinfiammatorie, antidolorifiche e antiossidanti. Ciò indica come questa spezia giallo-arancio sia particolarmente indicata per fronteggiare alcuni dolori, come quelli post-intervento, e velocizzare la guarigione delle fratture. Tra le altre proprietà del curcuma, ci sono le capacità di favorire la digestione, di migliorare la circolazione sanguigna, di combattere malattie neurodegenerative (es. Alzheimer) e di ostacolare l’origine di cellule tumorali, dimostrandosi un’ottima soluzione naturale per prevenire il cancro.

Curcuma controindicazioni

Anche le sostanze naturali, talvolta, presentano delle controindicazioni ed è il caso della curcuma. Anche se, in linea generale, la sua assunzione è pienamente consigliata per migliorare la vita di tutti i giorni, ci sono alcuni casi specifici in cui è meglio evitare di farne uso.

In particolare, evitate l’assunzione di questa spezia se soffrite di calcoli, disturbi emofili o siete in dolce attesa. L’aspetto importante è, comunque, quello di non farne un uso improprio, esagerando con le dosi. Questa può, infatti, favorire la formazione di calcoli, ulcere, provocare meteorismo e nausea.

Quante dosi di curcuma assumere giornalmente?

Visto che abbiamo detto di non esagerare, vediamo quali sono le dosi corrette per godere di tutti i benefici del curcuma senza controindicazioni. Per favorire le proprietà del curcuma, vi consigliamo di ingerirne dai 3 ai 5 g al giorno (circa un cucchiaio). Inoltre, il maggiore tipo di problema riscontrato con questa spezia è che risulta difficile assimilarla per l’organismo. Per facilitare questo processo, potete condirla con un po’ d’olio d’oliva o del pepe.

Il curcuma in cucina trova moltissimi sbocchi, semplicemente condendo della pasta o del riso o utilizzandolo per ricette più elaborate. L’unico accorgimento che bisogna avere è quello di non cuocerlo insieme agli altri ingredienti. Questa spezie deve, infatti, rimanere cruda, venendo inserita solo al termine della preparazione, per mantenere le sue proprietà benefiche.

Curiosità sulla curcuma

Ora che pensate di sapere tutto sulle proprietà del curcuma, ci sono, però, alcune cose che vi stupiranno su questo ingrediente proveniente dalla natura. Pensate, infatti, che ne esistono ben più di 80 tipologie, anche se quella che si acquista, normalmente, al mercato o nei supermercati è la curcuma longa o domestica.

Infine, lo sapevate che questa sostanza è uno degli ingredienti principali del curry? Perché non provate a realizzare questa ricetta a casa vostra, utilizzando anche il curcuma in cucina? Rimarrete sorpresi delle sue qualità!


comments powered by HyperComments

Iscriviti alla Newsletter per ricevere tutte le novità Green!